NEWSLETTER GRATUITA MINDGATE

COME TRASFORMARE I DESIDERI IN REALTÀ

Il segreto per trasformare i desideri in realtà

FOTO Come mai certe persone riescono a dar seguito a un’idea, un progetto o un desiderio, portandolo sul piano della concretezza e realizzando nel frattempo anche molte altre cose nella loro vita? Altre persone invece hanno difficoltà ad agganciarsi al flusso di idee, sembrano privi di creatività e faticano a raggiungere gli obiettivi nella loro vita?

Da che cosa dipende? Ha a che fare forse con il bagaglio genetico ereditato dai nostri genitori, dipende dall’ambiente in cui siamo cresciuti, dipende dal caso, dalla fortuna, oppure dai nostri programmi mentali e blocchi interiori?

E’ pur vero che alcune persone nonostante il loro vissuto in contesti sociali disastrosi e senza l’opportunità di un adeguata formazione, riescono a diventare ricchi, famosi, conosciuti e soprattutto felici. Esiste dunque una regola, una legge che una volta seguita permette di raggiungere i nostri obiettivi, di esser felici e di avere successo in ciò che facciamo?

Si! È proprio così. Quando capiamo l’elemento essenziale, i meccanismi sottili, possiamo cambiare veramente la nostra esistenza e indirizzarla verso l’equilibrio in tutti i suoi aspetti: nelle relazioni di copia, nelle relazioni con le altre persone, nella salute psicofisica, nel lavoro, nelle finanze e finanche in ambito spirituale.

Durante la mia ricerca personale ho seguito per molto tempo il metodo “try and error”, seguendo impulsi ed interessi che sembravano del tutto casuali, come peraltro ogni cosa che mi circondava nella vita. Ho scelto una scuola superiore perché anche mio fratello l’aveva fatto, uno studio universitario perché sembrava interessante -pur non rivelandosi poi affatto conforme ai miei talenti e alle mie capacità – un lavoro per inseguire il fascino verso una nuova tecnologia; ma tutto ciò senza un piano ben chiaro o degli obiettivi ben definiti. Quello che in realtà ho imparato da queste scelte ed esperienze è che: procedendo in questo modo serve un impegno enorme per ottenere risultati appena sufficienti.

Guardandomi attorno ho costatato che questa modalità di profondere impegno comporta uno sfruttamento più che certo della propria energia e forza, assieme alla certezza prima o poi di imbattersi nei propri limiti fisici e psichici. Si rischia dunque una vita piuttosto stressante. Il fine settimana e le vacanze diventano spesso gli unici momenti attesi con ansia, anche se insufficienti per riposare e rigenerarsi, vissuti quasi sempre in riserva d’energia e senza fare veramente ciò che si desidera. Per molte persone questi sprazzi di tempo libero diventano addirittura occasione di conflitti, relazionali e famigliari. Tutta l’insoddisfazione e lo stress accumulato si scaricano in quegli istanti.

La legge della risonanza e dell'attrazione

La ricerca e il profondo interesse volto a capire meglio in che modo funziona la nostra realtà e come si possa raggiungere una vita felice, mi ha fatto esperire assieme a mia moglie proprio ciò che cercavamo: la legge di risonanza e quella di attrazione. E’ grazie alla loro scoperta che anche tutte le esperienze del passato, che prima sembravano così casuali, diventavano improvvisamente molto chiare e comprensibili.

In che cosa consiste questa legge della risonanza e dell’attrazione?

FOTO Sappiamo che nell’universo ogni particella si trova in un determinato posto perché viene attirata o respinta da altre particelle. Ogni atomo si basa su questo principio, così come gli elettroni, i protoni e i neutroni, che si trovano in un equilibrio stabile o dinamico. Lo stesso vale per le molecole, per sistemi più complessi e infine per i pianeti e i sistemi stellari. L’uomo è inconsapevole di trovarsi in mezzo a queste energie e
potrebbe dunque esser inteso come dipendente dalle forze che lo possono attirare o respingere. Questo modo di interpretare se stessi e la realtà infatti, corrisponde a quello di gran parte delle persone d’oggi. Molti si sentono vittima delle circostanze, della famiglia d’origine, del datore di lavoro, della società, della politica, della religione, e così via. C’è sempre qualcuno o qualcosa a cui dare la colpa: il partner che è troppo insensibile, i genitori che non hanno permesso una certa formazione o che hanno generato qualche trauma, il collega che è invidioso ed egoista, il vicino che è antipatico, il politico che è falso ecc.

Come ci si può liberare da questi meccanismi e raggiungere la vera libertà? Quali sono le forze che ognuno di noi potrebbe attivare per attirare qualsiasi cosanella propria vita, come la salute, il corpo desiderato, il partner ideale, amici piacevoli, un lavoro appagante, il denaro necessario per fare tutto ciò che vogliamo fare, una vita spirituale … e in che modo i sogni mi possono essere d’aiuto in questo?

Le emozioni e i pensieri sono forza Dinamica

I pensieri e i sentimenti sono la forza dinamica che hanno il potere di attrarre, attraverso la legge della risonanza, situazioni, cose e persone simili. Ogni pensiero crea un campo elettromagnetico e questo campo possiede oltre all’intensità – la quale indica quant’è forte l’emozione – anche un contenuto. Se il contenuto di questi pensieri ed emozioni è basato sulla paura, incontreremo persone che hanno paura. Se abbiamo pensieri di mancanza e povertà, ci imbatteremo ripetutamente in situazioni di indigenza. Se invece siamo felici e contenti incontreremo persone con cui sarà più facile divertirsi. “Quando porto dentro di me il sapere di esser sano, non mi ammalerò fino alla mia morte. E quando so che c’è abbondanza , anch’io avrò più di quel che mi serve …”

Questo sapere lo ritroviamo nelle diverse filosofie e religioni: “All’inizio c’era la parola”, “L’uomo è quello che pensa”, ecc. L’origine è sempre un pensiero o un atto d’immaginazione.

Detto così può sembrar difficile da credere. Ma durante i nostri seminari constatiamo sempre più spesso che se si passa dall’ascolto delle parole ai fatti, questo sapere non rimane soltanto teoria, un desiderio o un qualcosadi recepito dall’esterno, ma bensì una conoscenzaproficua , un esperienza che lascia dei segni nel nostro campo morfico (vedi art. …) e nella nostra aura per diventare parte integrante della nostra personalità. Per capire in modo approfondito come funziona questa legge, è sicuramente utile lavorare sulla propria coscienza: capire come funziona, capire la sua neutralità nei confronti degli accadimenti, sia positivi che negativi; capire che le emozioni sono sceglibili e che non siamo le nostre emozioni ecc. Anche queste conoscenze dovremmo sperimentarle sulla nostra pelle per poterle integrare poi definitivamente nel nostro campo morfico.

Il sogno, la linea ad alta velocità in fibra ottica collegata con l'inconscio

Non dovremmo illuderci di poter diventare ricchi immaginandoci ricchi e allo stesso tempo pensando in continuazione ai nostri debiti e alle rate da pagare – quelle che ci fanno sudare freddo. Il pensiero e le emozioni devono lavorare in un unica direzione perché la forza psicocinetica possa manifestarsi realmente.

Per superare i circoli viziosi dei pensieri e delle emozioni possiamo usare benissimo anche i sogni per comunicare direttamente e ad alta velocità con il nostro inconscio. Il sogno rispecchia per un verso lo stato attuale della nostra personalità e ci fornisce continuamente informazioni preziose dal nostro inconscio, e dall’altro ci da la possibilità di lavorare all’interno e sul sogno stesso per ottenere effetti diretti sul nostro inconscio e la nostra personalità.

Meditazione per dormire

FOTO Per questa ragione vi consiglio qui una meditazione che potete fare prima di addormentarvi, in modo che il tema stesso venga poi ripreso dall’inconscio. Quanto più intensamente penserete al tema che avete scelto prima di coricarvi – magari ne discutete ancora un po’con una persona o leggete un libro -quanto più efficace sarà poi la meditazione e l’effetto sulla vostra personalità. Esiste solo una “controindicazione”: se il tema tocca intensamente la sfera emozionale può accadere che qualcuno abbia difficoltà ad addormentarsi. In questi casi vi conisglio di fare solo la meditazione.

Sdraiatevi sul letto, chiudete gli occhi e godete questo momento di pace, di armonia e riservatezza… Ora respirate consapevolmente per 7 volte, allungando la fase di espirazione e riducendo quella di inspirazione… Concentratevi adesso sul vostro corpo, il peso delle vostre gambe, il peso del vostro tronco, quello delle vostre braccia e mani, il peso della vostra testa. Percepite come il corpo sprofonda nel materasso creando una culla, in modo da sentirvi completamente rilassati eprotetti… Ringraziate ora per tutto quanto di bello avete potuto viver in questa giornata…. Adesso iniziate a pensare al vostro tema, al vostro obiettivo che volete raggiungere attraverso un’immaginazione, una fantasia. Cercate di vivere quello che desiderate con tutte le emozioni e tutto il cuore, per poi addormentarvi. Per esempio: se desiderate esser felici potreste immaginare che vi sveglierete la mattina con un sorriso, ringraziando già la mattina per tutto quello che avete, ad esempio per gli occhi che vedono bene, le gambe che sono agili ecc., per la bellissima giornata; immaginatevi pieni di gioia, che vi alzate e fate colazione con tanto gusto, con assoluta calma e con un sorriso interiore, poi immaginate come passerete il resto della giornata, per singoli passi, sempre felici, contenti; percepite la bellezza del sole, il sorriso di altre persone ecc. E così, tranquilli, appagati … vi addormentate con il desiderio e la sicurezza che tutte queste immagini diverranno la vostra realtà.

Testimonianze

Carissima Eleonora, carissimo Paul, voglio condividere l'esperienza con chi la leggerà, quindi anche con chi non ha ancora la più pallida idea di cosa sia questo seminario, perché spesso queste informazioni toccano più di ogni descrizione del corso: Ad aprile stavo attraversando una grossa crisi nella mia vita, in particolare nella relazione di coppia, e, con un figlio in grembo che si sta formando, non l'ho presa molto bene... Avevo voglia di andarmene da casa per qualche giorno, per dare a me e al mio compagno un po' di spazio e tempo per pensare, senza pressioni ulteriori. "Per caso" o, diciamo così, grazie alle energie più forti delle decisioni razionali e grazie a persone meravigliose come Paul ed Eleonora, proprio in quei giorni si sarebbe svolto un seminario, in un posto idilliaco: l'Abbazia di Novacella. Ho colto subito l'occasione di ripetere il corso e devo dire che ogni singolo minuto mi ha dato una forza di cui proprio adesso avevo urgentemente bisogno. Anche il gruppo aveva un nonsochè di potente e amorevole allo stesso tempo. Passo dopo passo, esercizio (session) dopo esercizio, è come se avessi rimesso insieme i miei pezzi di puzzle, e avessi ritrovato me stessa e soprattutto il mio valore. Con un'enorme carica più chiarezza e un punto di vista nuovo sulla situazione, più aperto e fiducioso, sono tornata a casa e riincontrare il mio compagno, ma in modo nuovo. Uno sguardo scettico mi accolse, perché non si fidava della prima impressione: una donna incinta che se ne va di casa piangendo e diperandosi, torna dopo 5 giorni, radiosa, sicura di sè, affettuosa, ma decisa. Ebbene, sì, anche questo fa il corso. Il mio compito adesso è di rammentarmi di questi enormi passi fatti quei 5 giorni, ritornare a sentire quella energia e portarmela dentro anche nella vita quotidiana. Questo è poi "il compito a casa", ma dopotutto i maestri possono solo indicarci la strada, ma percorrerla dobbiamo sempre ancora noi! GRAZIE DI CUORE!
Dr. Sara Bassot
Sociologa

Testimonianze

Ciao a tutti, ho partecipato al corso a fine marzo 2008, sono felicissima di averlo fatto mi sta aiutando tantissimo, ho ritrovato equilibrio, tranquilità. Riscontro nella realtà la veridicità di questa tecnica inerente a tutti i campi della vita. Addirittura posso aiutare parenti ed amici. Ringrazio Paul e Eleonora per tutto.
Tamara Carraro
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Ti è piaciuto l'argomento? Condividi la conoscenza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp

© 2019 MindGate – Paul Kircher – Villa, 68 – 39042 Bressanone (BZ) – P.I.02926600210 – C.F. KRCPLA67R16B160T – Tel. +39 348 3106566 – Professionisti disciplinati ai sensi della Legge n° 4/2013