La divina maestria

pubblicato in: news 0

Carissimi,

la divina maestria è l’origine e la meta della nostra vita da uomini incarnati. Manifestare che siamo maestri e inseguire il progetto della nostra vera essenza (del nostro Sé) è il compito fondamentale. Il nostro potenziale, la forza e le capacità innate sono tagliate su misura per realizzare questo progetto. Esprimendo tali qualità, si espande la nostra forza creatrice e proviamo l’illimitata energia, felicità e amore, che noi stessi siamo. Iniziamo a vivere veramente.

Le questioni fondamentali per la nostra vita sono, quindi:

  1. Chi sono veramente?
  2. Come riconosco la mia maestria?
  3. Qual’è il mio vero progetto di vita?

Con le distrazioni della società frenetica e iper-civilizzata ci risulta difficile rispondere a queste domande cruciali. Ci sembra persino strano porle!

Perché interagire sul livello energetico e della coscienza?

Come è dimostrato oggi anche dalla fisica quantistica, la realtà materiale-fisica (il c.d. “mondo-3D“) è una frazione minima – se non insignificante – del tutto. Infatti, se limitiamo le nostre azioni alla fisicità – senza conoscere i programmi mentali, emozionali ed energetici sottostanti – può essere difficile, se non impossibile, ottenere i risultati voluti. Perché questo? I programmi della coscienza potrebbero essere in netto contrasto con ciò che facciamo a livello fisico e, essendo la realtà fisica sempre un’espressione della coscienza (e non viceversa), quello che si manifesta nel mondo-3D non corrisponde a ciò che la nostra mente razionale si aspetta.
Dunque, è fondamentale accedere al mondo della coscienza, al mondo onirico, ossia, al c.d. Iperspazio, per cambiare e plasmare i programmi e condizionamenti ivi esistenti. I metodi che trasmettiamo nei nostri seminari sono proprio fine a questo. Una volta che padroneggiamo queste tecniche cognitive e di pilotaggio nell’Iperspazio, la realtà fisica ed onirica entrano in sintonia e il flusso energetico e creativo inizia a scorrere.
Infine ci riconosciamo come Dio-uomo lavorando con i sogni e nell’Iperspazio, la dimensione creatrice del progetto essenziale, la nostra maestria.

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter per riceverne altri.